La Statale ha abolito le tasse per i dottorandi senza borsa!

Ieri il Consiglio di Amministrazione della nostra università ha fatto seguito al contenuto della Legge di Stabilità 2016 esonerando dal pagamento delle tasse a favore dell’università tutti i suoi studenti di dottorato senza borsa di studio.
 
I dottorandi senza borsa Unimi che fino a oggi versavano ogni anno 980,00 euro di contributi d’iscrizione d’ora in avanti a partire dall’AA 2017/2018 verranno d’ora in avanti trattati esattamente come i dottorandi borsisti e pagheranno i soli 166,29 euro previsti per il diritto allo studio, il premio di assicurazione (doppia per gli iscritti all’ultimo anno) e l’imposta di bollo. La regola è valida anche per chi ha già iniziato il dottorato.
L’articolo di Repubblica:
Gratuità a tutti i dottorandi senza borsa di studio
 
[…] Aboliti poi i contributi universitari per i dottorandi senza borsa di studio. Per la prima volta, infatti, i possessori di un dottorato di ricerca senza finanziamenti da parte dell’ateneo non dovranno sborsare i circa 700 euro di contributi annuali. Un paradosso in vigore nella stragrande maggioranza delle università italiane, che impongono un pagamento per figure che – di fatto – lavorano come ricercatori all’interno degli atenei. La Statale ha centinaia di dottorandi senza borsa ed è una delle prime università in Italia che ha praticamente azzerato gli oneri per loro. “Una vittoria storica per noi – dice Giulio Formenti, rappresentante dei dottorandi in Senato accademico – che per la prima volta riavvicina quelli di noi senza borsa a quelli con la borsa di studio. Siamo contenti, ma non vogliamo certo che i senza borsa vengano aumentati, anzi”.
http://milano.repubblica.it/cronaca/2017/03/29/news/universita_milano_statale_tasse-161687276/

Meta Data

Title: La Statale ha abolito le tasse per i dottorandi senza borsa!
Date Posted: 2017-03-29
Posted By:
Category: News, Uncategorized

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright © 2015 - 2017 Giulio Formenti
Neighborly WordPress Theme is licensed under the GNU GPL

This post has been viewed 1.244 times