Associazione alumni: qualcosa si muove

Cari colleghi,

venerdì 20 gennaio si è riunita Amista, l’associazione degli ex-studenti di Unimi.

Questa associazione di Alumni, voluta dall’attuale Rettore Gianluca Vago, aveva visto la luce già tre anni fa con la fondazione da parte di Umberto Veronesi, Eva Cantarella, Gianpiero Sironi, Mauro Moroni, Pier Mannuccio Mannucci, Alberto Martinelli, Vincenzo Ferrari, Salvatore Veca e Ferruccio de Bortoli.
Tuttavia, per una serie di problemi, non aveva ancora potuto svilupparsi.

Nuova linfa è arrivata in questi ultimi mesi grazie a diversi contributi individuali, primo fra tutti quello del prof. Gian Luigi Gatta, che aveva già dato un grande contributo all’unica associazione di Alumni di Unimi attualmente funzionante, quella di Giurisprudenza.

Come sapete, nel mio programma elettorale avevo espresso il desiderio di far nascere una nostra associazione di Alumni. Per massimizzare le probabilità di successo, di concerto con l’Ateneo, ho ritenuto opportuno che questa confluisse in Amista. Il prof. Gatta, nuovo presidente di Amista, mi ha chiesto di far parte del Consiglio direttivo di Amista e ho accettato nella speranza che insieme potremo farla crescere con mutuo beneficio dei soci e della nostra università.

Come recita il suo Statuto, scopo di Amista – associazione apolitica e aconfessionale – è quello di diffondere i valori di Unimi e perseguire finalità culturali favorendo lo sviluppo, la conoscenza, lo scambio tra le diverse tradizioni culturali e i reciproci contatti tra gli associati e il mantenimento del loro rapporto con l’università.

Insieme ad un nostro ex-collega, Leonardo Manfrini, avevamo già elaborato una proposta di azioni utili alla valorizzazione dei dottori di ricerca all’interno di Amista.

Pagine di presentazione individuali, riunioni annuali, opportunità di networking, progetti culturali, incontri, convegni, placement, una tessera di servizi, email istituzionale, spazi, corsi, counseling, convenzioni, premi, incubazione di imprese e start up nonché accesso al servizio bibliotecario e alle riviste. Questi alcuni dei servizi che avevamo pensato di attivare a fronte dell’iscrizione.

Ovviamente molto di quanto si potrà fare dipenderà anche dalla volontà di chi intende associarsi. E cioè da voi!

Speriamo di cominciare a mettere in piedi i servizi e aprire le iscrizioni già nelle prossime settimane! Stay tuned.

Meta Data

Title: Associazione alumni: qualcosa si muove
Date Posted: 2017-01-22
Posted By:
Category: News, Uncategorized

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright © 2015 - 2017 Giulio Formenti
Neighborly WordPress Theme is licensed under the GNU GPL

This post has been viewed 947 times